martedì 9 febbraio 2016

Sullo Svuotamento...

"Nelle due fasi precedenti, cioè durante la pseudocomunità e il caos, in un certo senso ho avuto la possibilità di vedermi all’opera, di vedere come funziono e cosa si produce in me in questo particolare contesto relazionale. Se sono stata abbastanza attenta, posso cominciare a capire quali sono i miei ostacoli, o forse per primo riuscirò a vedere qual è il mio principale ostacolo nella relazione con l’altro. E’ una scoperta di primaria importanza. Ma di per sé non è sufficiente a cambiare la situazione e a procedere nella mia interazione con il gruppo. Per fare veramente la differenza occorre che io mi liberi di quell’ostacolo, lo lasci andare davvero, non soltanto a parole. Devo svuotarmi.
Per fare un esempio concreto, se ho visto che il mio ostacolo è il bisogno di controllo, per liberare la strada dovrò lasciarlo andare tutte le volte che si presenta. Svuotarmi continuamente del mio bisogno di controllare l’altro, perché ho capito che ciò mi impedisce di incontrarlo veramente.”

Sandra Parolin, Il cerchio della fiducia, p.69
(il libro è reperibile presso le librerie universitarie oppure su quelle on line e sul sito:

 www.Aracne editrice.it

Nessun commento:

Posta un commento