Il processo


Il processo del Community Building


La maggioranza dei gruppi passa attraverso un processo composto da quattro stadi;
Ciascuno stadio è necessario per la riuscita.
La Pseudocomunità è il primo stadio. Il gruppo è educato e non molto autentico. Alcuni gruppi si comportano come se fossero comunità e cercano di evidenziare le similitudini tra i membri. Le differenze sono ignorate.

Il Caos è il secondo stadio. In questa fase il gruppo non ignora più le differenze; gli individui cercano di convertire gli altri al proprio modo di pensare. Di solito i membri del gruppo non si ascoltano reciprocamente, c’è confusione. Il gruppo si rende conto delle differenze ma cerca ancora di obliterarle: Ci sono solo due modi che conducono fuori dal caos, uno è l’organizzazione e l’altro è lo svuotamento.

Lo Svuotamento è il terzo stadio. Durante questa fase gli individui incominciano a esaminare
le proprie barriere e ostacoli alla comunicazione autentica. Questi ostacoli possono comprendere aspettative e preconcetti, pregiudizi o l’attaccamento alle proprie credenze, il bisogno di controllare o di risolvere i problemi degli altri, ecc. Caratteristiche di questo stadio
sono l’ascolto attento, una condivisione autentica e periodi di profondo silenzio.

La Comunità è la meta. Quando questo stadio è raggiunto una vasta gamma di emozioni può essere espressa. Anche se la comunità è la meta, non è qualcosa di statico che una volta raggiunta non cambia più. La comunità può essere palpabile per alcuni e più sottile per altri.
Un gruppo si può trovare in uno stato molto profondo di comunità, ma ci può essere qualcuno che non si sente parte del gruppo. La comunità non è sempre sperimentata da tutti nello stesso momento.

Questi stadi del processo non sono lineari; non si susseguono necessariamente con questo ordine preciso. Un gruppo può toccare lo svuotamento e poi ritornare velocemente al caos.
Oppure un gruppo nel caos può tornare indietro ad una forma ancora più raffinata di pseudocomunità. Il Community Building è un processo dinamico. Identificare gli stadi può servire per capire sia il processo che il gruppo deve attraversare per diventare comunità, sia il comportamento degli individui durante il processo stesso.

Nessun commento:

Posta un commento